Performance, talk e masterclass per riflettere su come “custodire l’immateriale”

Home - News - Performance, talk e masterclass per riflettere su come “custodire l’immateriale”

Performance, talk e masterclass per riflettere su come “custodire l’immateriale”

Momenti di musica e spettacolo, in linea con il tema della manifestazione, con Cesare Dell’Anna e Donpasta.

 Comunicato stampa 04

Monte Sant’Angelo (Fg), 01 ottobre 2021 – Performance, talk e masterclass per riflettere sull’importanza di “Custodire l’immateriale”. Saranno tante le occasioni di confronto, riflessione e dibattito sul tema scelto per la 4^ edizione di “Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” – in programma dall’8 al 10 ottobre a Monte Sant’Angelo – che vuole carpire l’importanza del patrimonio culturale immateriale nel quale confluiscono la nostra identità, le nostre radici, la nostra memoria.

Il primo appuntamento vedrà protagonista la professoressa Laura Marchetti – coordinatrice scientifica del visionario progetto promosso dalla Regione Puglia e denominato “Le Strade della Fiaba” – che già durante la scorsa edizione di Mònde evidenziava la necessità di tutelare il paesaggio attraverso la rivitalizzazione delle antiche narrazioni.

Venerdì 8 ottobre alle ore 18, c/o l’Auditorium Peppino Principe, la Marchetti officerà “Fascino e sfascino del rito popolare meridionale”, una performance nata da una riflessione sull’identità meridionale che è a rischio perdita, dal momento in cui false identità, lontane dalla vera storia delle classi popolari, prendono piede attraverso il folklore. «Una sorta di identità indotta, un problema comune ai Sud del mondo, che devono mantenerne una per non sparire. Il rischio del nostro Sud è quello del “finto etnico”, come lo si chiama in antropologia», afferma la professoressa che aggiunge: «Da qui l’importanza di tornare a capire cos’è la cultura popolare antica, figlia di quella greca, per costruire identità».

A seguire ci sarà il talk “Custodire l’immateriale”, per riflettere sul ruolo e sul contributo che può rivestire il mezzo audiovisivo, nelle sue più diverse forme, per farsi custode e sentinella di un patrimonio, quello immateriale, altrimenti ed inevitabilmente destinato a corrompersi, snaturarsi o a cadere nell’oblio.
Al talk interverranno il Direttore di Apulia Film Commission Antonio Parente, il direttore artistico di Mònde e fondatore di MAD-Memorie Audiovisive della Daunia Luciano Toriello, Daniela Floris per Rai Teche –  Responsabile portale “Folklore”, il responsabile commerciale di Archivio Storico Luce Cinecittà Cristiano Migliorelli e la regista Giovanna Taviani.

Sabato 9 ottobre, alle 16.30 c/o la Sala Conferenze della Biblioteca “C. Angelillis”, studenti e professionisti potranno prendere parte alla masterclass – a cura del responsabile commerciale di Archivio Storico Luce Cinecittà Cristiano Migliorelli e con l’intervento della professoressa dell’Università di Foggia Francesca Scionti – sul tema “La valorizzazione del patrimonio audiovisivo d’archivio nel documentario – Il modello Archivio Storico Luce: ricerca, accesso e acquisizione del materiale di repertorio“.
L’appuntamento nasce dalla collaborazione tra “Mònde” e l’Archivio Storico Istituto Luce Cinecittà (attiva sin dalla prima edizione), e dal patrocinio concesso quest’anno alla manifestazione dall’Università degli Studi di Foggia.

Durante la tre giorni non mancheranno momenti di musica e spettacolo in linea con il tema della manifestazione. Sabato 9 ottobre alle 22.30 l’Auditorium Peppino Principe ospiterà “Cesare Dell’Anna-Quartetto Immateriale”, un concerto con il Maestro Dell’Anna alla tromba, Ekland Hasa al piano, Gino Semeraro alla chitarra accompagnati dalla voce del senegalese Talla Ndiaye, cantante con il quale Cesare Dell’Anna ha prodotto il suo ultimo album “Seme”.
Autore raffinato ed eccezionale performer, Cesare Dell’Anna appartiene di diritto alla categoria dei maestri della musica italiana. Nato in una famiglia di musicisti bandisti per generazioni, a soli sette anni suona già la tromba nei Complessi Bandistici pugliesi, storici nella tradizione musicale del sud Italia. La continua ricerca e la fusione dei contenuti musicali della tradizione popolare salentina con le sonorità che arrivano dal tutto il bacino del Mediterraneo, hanno condotto la poetica di Dell’Anna verso la creazione di un’unica sottile linea musicale fatta d’improvvisazioni, arrangiamenti bandistici e sperimentazioni jazz.

Domenica 10 ottobre alle 13 c/o “Elda Hotel” in Foresta Umbra ci sarà Donpasta con “Food Sound System”, uno spettacolo di cucina, musica dal vivo, teatro e video. Una performance multimediale in cui ci si lascia andare all’emozione del cibo, ai suoi profumi e colori, alle sue forme e ai suoi aromi. Il dj set è speziato di sonorità del mondo intero, tra il funk, il reggae, il Sud America e la Londra meticcia.
“Se hai un problema… aggiungi olio”, questo è il motto di Donpasta, cuoco poeta, ecologista e stralunato, che sul palco usa vinili e pentole contemporaneamente, mixer e mini-pimer per frullare musica e cibo. Una consolle, un piano da cucina, fornelli e vinili, coltelli e Technics 1200 si sporcano a vicenda con buone vibes e farina, tenera e di grano duro per l’insostituibile “Imperia” a manovella che sforna tagliatelle.

Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite.
Le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle regole per la sicurezza in materia di contenimento del Covid 19. Per accedere agli incontri sarà obbligatorio indossare la mascherina ed esibire il certificato verde (Green Pass) o certificato di tampone negativo eseguito entro le 48 ore.  Eventuali controlli sul documento d’identità potranno essere effettuati da parte del personale addetto.

“Mònde-Festa del Cinema sui Cammini” è un’iniziativa di Apulia Film Commission e Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo, a valere su risorse di bilancio autonomo della Fondazione AFC e risorse regionali POC 2007/2013 e del Piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021“, prodotta nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network 2021, con il contributo del Parco Nazionale del Gargano e del Comune di Monte Sant’Angelo. Soggetto ideatore e organizzatore della manifestazione, per la Direzione artistica di Luciano Toriello, è MAD – Memorie Audiovisive della Daunia. Con il patrocinio di Università degli Studi di Foggia. Si ringrazia l’Archivio Storico Istituto Luce-Cinecittà. L’evento è realizzato in collaborazione con: “Monte Sant’Angelo Francigena”, “MooVeng”, “Colibrì”.

Facebook | Instagram

#MòndeFCC #Mònde2021 #ApuliaCinefestivalNetwork #ApuliaFilmCommission #LaCittàdeidueSitiUnesco

Sezioni

Ultime news