Tutto il programma del 4 settembre, giornata d’apertura della terza edizione di Mònde

Home - News - Tutto il programma del 4 settembre, giornata d’apertura della terza edizione di Mònde

Tutto il programma del 4 settembre, giornata d’apertura della terza edizione di Mònde

Comunicato stampa 04

Inaugurazione di “Mònde – Festa del Cinema sui Cammini”.
Il Walk Show “Raccontare i territori: tra fabula e intreccio”.
Proiezione di “The pathfinder – Road to Finisterre” di Gianni Aureli,
“Madre Nostra” di Lorenzo Scaraggi e “Senza tempo” di Giuseppe Valentino.
Il programma del 4 settembre a Monte Sant’Angelo.
 
È tutto pronto per la 3^ edizione di “Mònde – Festa del cinema sui Cammini” in programma dal 4 al 6 settembre a Monte Sant’Angelo, nelle aree naturalistiche e di interesse storico del Parco Nazionale del Gargano.

L’apertura del Festival è prevista venerdì 4 settembre alle 18 nella Sala Conferenze Biblioteca “C. Angelillis” con i saluti istituzionali a cui prenderanno parte il direttore del Dipartimento Cultura e Turismo della Regione Puglia Aldo Patruno e la presidente di Apulia Film Commission Simonetta Dellomonaco con un video messaggio,il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza, il Sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo, l’assessore all’Istruzione, Cultura e Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba e il direttore artistico di “Mònde” Luciano Toriello.

A seguire sarà inaugurata la mostra fotografica“Io sono una forza del Passato”, ideata e curata dall’Archivio Storico Luce – Cinecittà. Fulcro dell’esposizione due grandi maestri della fotografia – Garrubba e Settanni – e uno della cinepresa – Vittorio De Seta – che con i loro obiettivi hanno colto momenti e volti di riti di lavoro e vita nei campi dei paesini del Meridione italiano, in un Passato lontano e al tempo stesso vicino.
Ad introdurre la mostra sarà Roland Sejko, regista e direttore del sito Archivio Storico Luce.

Alle 18.30 nel Chiostro delle Clarisse prenderà il via il Walk Show, sintesi tra il tema del camminare e la conversazione a più voci, “Raccontare i territori: tra fabula e intreccio” a cui prenderanno parte Gianni Aureli (Regista e produttore), Riccardo Girardi (Camminatore e ideatore “The pathfinder – Road to Finisterre”), Lorenzo Scaraggi (Regista e ideatore “Vostok100k”), Giuseppe Valentino (Regista). A moderare il Walk Show – fruibile anche in streaming – sarà il direttore artistico di “Mònde” Luciano Toriello.

Subito dopo sarà possibile vedere in anteprima la puntata pilota di “The Pathfinder – Road to Finisterre”di Gianni Aureli, a cura di Webreak Production. Un docufilm sui cammini di tutti, più di 3000 km nel cuore dell’Europa, da Roma fino a Finisterre, percorrendo la Via Francigena.Un viaggio raccontato in maniera tridimensionale ma con l’immediatezza di pochi strumenti, senza filtri, con leggerezza e semplicità.

La prima giornata del Festival si chiuderà con la proiezione di due documentari nel Chiostro delle Clarisse.
Madre Nostra”, in programma alle 21.00,di Lorenzo Scaraggi. È il racconto di un viaggio alla ricerca di storie di redenzione. Scaraggi – giornalista e viaggiatore – a bordo di un vecchio camper del 1982 ha attraversato la Puglia raccontando l’incontro con uomini e luoghi che, grazie all’agricoltura sociale, hanno cercato e trovato la seconda possibilità che spesso la vita non offre a molti.
Dalle terre confiscate alla mafia, alle comunità di ex tossicodipendenti fino alla redenzione dall’associazione a delinquere, “Madre Nostra” passo dopo passo, incontro dopo incontro, volto dopo volto si trasforma in una smisurata preghiera, un modo per riconoscere che se Padre Nostro è nei cieli, Madre Nostra è in terra, è la terra che redime persone e luoghi dal proprio passato.

Senza Tempo”, alle 22.15, di Giuseppe Valentino. È la storia di due uomini, un padre e un figlio che allevano vacche allo stato brado transumando fra Campania e Puglia due volte l’anno, vivendo un’esistenza dura e nomade lontano dai propri cari. Sono una delle ultime famiglie ad avere un allevamento con più di 300 capi senza utilizzare stalle ma lasciando gli animali liberi nei pascoli, sempre più difficili da trovare.La loro è una continua resistenza fra la modernità che ormai li circonda e i loro codici di lavoro e comportamento che risalgono a pratiche pre-industriali.
“Senza Tempo” fa luce su una quotidianità fatta di gesti che si ripetono, di corpi dediti ad un lavoro antico. I paesaggi del Tavoliere delle Puglie sono da sempre luoghi d’accoglienza di mandrie e greggi provenienti dalla Campania e dall’Abruzzo. Assistiamo al tramonto di una pratica ma anche all’affermarsi di due uomini che non vogliono compromettersi o cambiare, ma che lottano quotidianamente alla ricerca di spazi vitali.

“Mònde – Festa del Cinema sui Cammini” è un’iniziativa della Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020 – prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network con il contributo di Ente Parco Nazionale del Gargano e del Comune di Monte Sant’Angelo. Soggetto ideatore e organizzatore della manifestazione, per la Direzione artistica di Luciano Toriello, è MAD – Memorie Audiovisive della Daunia.
L’evento è realizzato in collaborazione con: Istituto Luce-Cinecittà e Università degli Studi di Foggia e con Ass. Monte Sant’Angelo Francigena e Rete Nazionale Donne in Cammino. Con il patrocinio dell’Associazione Europea delle Vie Francigene. Mediapartner: Mediafarm e Radio NOVA IONS 97.

A tutti gli appuntamenti in programma si accede su prenotazione.
È possibile prenotarsi via Eventbrite o recandosi presso l’info point allestito nei pressi di Piazza de’ Galganis.
Maggiori info sui canali social della Festa.

Monte Sant’Angelo, 03 settembre 2020.